Oltre 200 atleti da più di 30 paesi, quesi i numeri della fase finale dei Mondiali IWAS di Scherma paralimpica che si sono aperti a Roma lo scorso 7 ottobre.

Attualmente l'IWAS come per la pratica della scherma paralimpica riconosce le 3 armi della scherma sportiva: fioretto, spada e sciabola. Per il futuro, chissà.

Battute a parte all'evento di inaugurazione delle finali del Mondiale IWAS ha fatto capolino anche la Scherma storica con un'esibizione dimostrativa a cura dei Maestri dell'Accademia Romana d'Armi. E quando l'occasione per mostrare il nostro Sport e Arte marziale ad un pubblico internazionale è così straordinaria, ci si può permettere anche un'esibizione in costume!

Mondiali paralimpica 17 3

Esibizione in costume ricreando l'atmosfera e l'insegnamento di una Sala d'armi seicentesca: un accenno di Due mani, e soprattuto Striscia e Striscia & Pugnale. D'altronde i mondiali sono a Roma, ed è giusto mostrare la nostra storia.

Sebbene non collegato alla serie di eventi per il quindicennale dell'ARA, questa dimostrazione ben si colloca nel lavoro di divulgazione e promozione svolto a livello sempre più internazionale negli ultimi anni dall'Accademia Romana d'Armi. E anche nel contesto degli eventi internazionali di scherma sportiva, quello di quest'anno è una gradita conferma delle nostre attività dopo la dimostrazione della delegazione AIMA e ARA ad Algeri per i Campionati di Scherma del Mediterraneo del 2016.

E infine, per chi era all'evento, un'altra soddisfazione: il piacere di conoscere due campioni internazionali del calibro di Bebe Vio e Andrea Pellegrini.

E dopo le foto, il video dell'evento.

Mondiali paralimpica 17 4

Mondiali paralimpica 17

 

Published in News

Ai Campionati di Scherma del Mediterraneo di Oran, in Algeria, è stata ospite una delegazione AIMA capitanata dai Maestri Francesco Lodà (Accademia Romana D'Armi), Roberto Gotti (Centro Studi Guardia di Croce) e Marco De Filippo (Compagnia d'arme La Rosa e La Spada).

Lasciamo alle parole del Maestro Lodà sull'evento:

Dear Friends,
I was appointed from the Algerian and Italian Fencing Federations to lead a delegation of historical fencers in Algeria, in Oran; tonight January the 29th, we'll present a demonstration of our HEMA disciplines during the Opening Ceremony of the Championnats du Mediterranée, an annual FIE world championship reserved to the Federations of the Mediterranean Sea.

This direct role is such an honour for me, for which I thank again both the Federations ad their Presidents for the trust, and I believe it is a brilliant moment for the whole HEMA communities too: to show our lineage for the first time in an international FIE event, also transmitted by satellite.

To best perform this with quality, I selected a delegation from our A.I.M.A. forces, that I'm glad to thank: Stefano Ciamei, Silvio Ciri, Marco De Filippo, Roberto Gotti, Jacopo Penso, Silvia Tomassetti.
Thanks also to other fencers I invited, Gaffurini, Ricci and Rubboli, that for many reasons couldn't join us this time.
We'll do our best to present some of HEMA variety and richness; we'll keep you informed about the event.

Francesco Lodà

 

Published in News

Informazioni generali

Scuola di Scherma Storica dal 2001.  Si insegna l'arte marziale della spada da cui deriva la moderna Scherma Olimpionica. Gli stili insegnati sono relativi a: Spada a Due Mani, Spada da Fante, Striscia con e senza daga, Sciabola, Spada da Terreno.

Sede Amministrativa: Largo Leo Longanesi 10, Roma
Telefono: (+39) 329 0956472
Fax: (+39) 06 5414782