Items filtered by date: Settembre 2016

Pronti a ripartire per il nuovo anno ARA 2016/17? Si arieggia l'equipaggiamento, si puliscono le lame, il nuovo anno accademico incombe! Sarà il XV anno di attività per la nostra Accademia Romana D'Armi.

Ma prima di ripartire, godendosi questi ultimi giorni di riposo accademico, vale la pena di ripercorre la stagione accademica appena trascorsa. Stagione che ha spostato sempre più in alto l'asticella del mondo e degli standard ARA. Ed il motto olimpico Citius! Altius! Fortius! è più che mai adatto per descrivere questi quattordici, ormai quasi quindici, anni di attività nel mondo della Scherma Storica.

La storia dell'Accademia Romana d'Armi è una storia con radici solidamente romane: radici "geografiche", almeno fino ad oggi le nostre sale erano tutte ben distribuite all'interno del Grande Raccordo Anulare, e soprattutto radici Storiche, con Francesco Antonio Marcelli, trattatista principe della nostra Accademia, romano che portò a Napoli la grande tradizione schermistica romana. Ma questa "romanità" di cui siamo fieri appare quasi "ristretta" rispetto al contesto in cui si muove oggi l'Accademia Romana d'Armi. Uno dei fili conduttori ideali con cui raccontare questa stagione 15/16 potrebbe essere quello spagnolo, visto che sono stati gli eventi di scherma storica in terra iberica ad aprire e chiudere questa stagione.

Il premio del torneo di La Coruna

Spagna in cui la tradizione della Destreza e del montante rivive con passione grazie a Maestri come Alberto Bomprezzi e Ton Puey ha visto la strisca romana protagonista dello Swords Island a Majorca, tenutosi dal 4 al 6 Settembre 2015, evento d'apertura della stagione, e il IX Torneo Torre de Hércules de Esgrima Histórica tenutosi a La Coruna dal 5 al 7 agosto 2016.

Per il Maestro Francesco Lodà, nella duplice veste di presidente dell'Accademia Romana d'Armi e dell'AIMA, è stata occasione non solo per gli apprezzati ai seminari sulla striscia romana, ma anche per la vittoria in entrambi i tornei di striscia. Oltre alla vittoria del maestro il pugno di schermidori ARA presenti è riuscito a dare bella prova di se nelle fase a gironi, riuscendo ad accedere alla fase eliminatorie contro i ben aggueriti spagnoli!

Ma internazionale per l'Accademia Romana d'Armi non si limita certo alla vicina Spagna. Luglio 2016 ha visto la striscia del Marcelli anche negli Stati Uniti con il Longpoint di Boston. Anche qui per il maestro Lodà, oltre al seminario, è andata la vittoria nel torneo di Striscia.

Se con il mondo HEMA statunitense e soprattutto quello spagnolo i rapporti di amicizia e di condivisione della ricerca storica sono ormai consolidati, l'anno accademico appena passato ha visto la scuola romana confrontarsi anche con l'Europa orientale e la Russia (in altri tempi si sarebbe detto oltrecortina). Prima con il Tyrnhaw di Trnava in Slovacchia in Ottobre e poi a San Pietroburgo in Aprile. 12986962 1538693779767018 7523924426822820460 n

Negli eventi internazionali, a livello di singoli atleti, da segnalare anche il secondo posto di Max Moscatelli all'International Rapier Seminar di Goldaming, Regno Unito.
Se in questi eventi internazionali le compagini di schermidori ARA sono necessariamente ridotti, non è così per gli eventi nazionali. Da segnalare Taurhemachia, organizzato ad Ottobre dalla Sala delle Armi di Torino. Workshop, tornei e sparring gestiti con grande professionalità e precisione e che ha visto una massiccia partecipazioni degli atleti ARA, che si sono meritati un 3° posto nella classifica generale delle scuole.

Evento da sottolineare perché ha visto gli schermidori dell'Accademia Romana d'Armi trovarsi a loro agio anche in altre armi (perché l'ARA non è solo Marcelli). Il Maestro Lodà è stato primo classificato nel torneo di spada da lato, mentre Emanuele Fichera si è dovuto contentare di un quarto posto nel torneo di spada e brocchiere.

Evento internazionale principe di questa stagione appena trascorsa è stato AIMA Roma di Aprile. Organizzato a livello nazionale dall'Associazione Italiana Maestri d'Arme, ha visto giocoforza una massiccia presenza dell'Accademia Romana d'Armi. Da segnalare le finali dei tornei che si sono disputate nella cornice del Tempio d'Adriano nel centro di Roma, segno della crescente attenzione verso la nostra disciplina. Attenzione che in ambito internazionale, sempre grazie all'opera di AIMA, ha visto la scherma storica protagonista della cerimonia d'apertura dei Campionati di Scherma del Mediterraneo tenutisi lo scorso gennaio ad Algeri. Delegazione in cui oltre ai Maestri AIMA facevano parte i "nostri" Stefano Ciamei, Silvio Ciri e Silvia Tomassetti. Ma il lavoro di promozione della Scherma Storica e delle arti marziali storiche europee non si limita certo a queste vetrine internazionali. Il lavoro di divulgazione è prima di tutto sul territorio, oltre le consuete partecipazioni a Romics, quest'anno è stata la volta di Mondo Fitness a Tor di Quinto. Nella cornice della manifestazione estiva c'è stato spazio per dimostrazioni, assalti e lezioni. Da segnalare anche l'attività svolta a Ciampino in vista dell'apertura nella nuova sala d'armi, e la trasferta in costume a Filottrano, Ancona.
Rievocazione storica? Non proprio, nella cornice del Festival musicale "Sulle orme del Cusanino", grande cantante del Settecento, si è inserita la ricostruzione di un duello in costume. Prendendo spunto dalle leggende locali sul Cusanino, si è coreografato un duello tra il Nobile locale e il cantante che ne aveva insidiato la moglie. Coreografia e costumi con la consueta attenzione alla fedeltà della ricostruzione storica del fraseggio d'arme.

Lavoro di ricerca storica che continua, in particolare nel campus primaverile di Titignano sulla spada da Lato di scuola romana. Studio effettuato su trattatistica di fine '500 molto legata alla scuola romana successiva e ai Marcelli. Una scuola romana che non è quindi "solo" Striscia, ma che certamente ha nel Marcelli il trattatista che più lucidamente ha saputo definire e codificare le tendenze in essere nella scherma seicentesca costruendo un sistema che arriverà fino alla scherma moderna.

 

 Lezione di spada da lato di scuola romana a Titignano

Lezione di spada da lato di scuola romana al campus estivo di Titignano
(Nononstate le nuvole possano far pensare altrimenti confermiamo si tratti del campus estivo NdR)

Ma la ricerca per l'Accademia Romana d'Armi non è solo "storica", ma anche nel campo dei materiali per la pratica in sicurezza della scherma. E proprio il 2016 ha visto prendere forma definitiva la nuova giubba sviluppata da Gajardoni di Padova sulle indicazioni del Maestro Lodà e dell'Accademia Romana d'Armi. Sicurezza che non è solo nei materiali ma soprattutto nel rispetto degli standard, come la certificazione BLS-D (Basic Life Support + Defibrillatore) ottenuta da tutto lo staff tecnico dell'Accademia a Gennaio 2016. Una stagione che ci ha visto spostare molto in alto l'asticella.
Per superarla nel 2017 dovremo partire fin da subito con slancio e passione!
Citius! Altius! Fortius!

Published in News

Informazioni generali

Scuola di Scherma Storica dal 2001.  Si insegna l'arte marziale della spada da cui deriva la moderna Scherma Olimpionica. Gli stili insegnati sono relativi a: Spada a Due Mani, Spada da Fante, Striscia con e senza daga, Sciabola, Spada da Terreno.

Sede Amministrativa: Largo Leo Longanesi 10, Roma
Telefono: (+39) 329 0956472
Fax: (+39) 06 5414782